08 agosto, 2016

TOP 1O» BEST OF ULTIMATE COLLECTION TOUR

Probabilmente non è del tutto corretto tirare le somme dell'Ultimate Collection Tour, dato che già sappiamo che continuerà nei primi mesi del 2017 con alcune date probabilmente in Australia, e forse anche con qualche nuova tappa in Europa. Però di certo gli ultimi concerti di agosto hanno chiuso un ciclo di spettacoli live iniziato ormai 4 mesi fa, con 56 date che hanno portato la musica di Anastacia in 13 Paesi, ottenendo svariati sold out e circa 150 mila biglietti venduti fino ad ora.
Dunque abbiamo voluto riassumere questa fase ormai conclusa, stilando una classifica dei 10 momenti più particolari del tour che lo hanno portato ad essere differente dagli altri:

10) "Everything Burns" alla Budapest Arena
“Everything Burns”, pubblicato nel 2005 in duetto con Ben Moody, durante l’Ultimate Collection Tour è stato sempre eseguito egregiamente insieme alla new entry della band Dee Ral. Ma per la tappa di Budapest del 22 giugno Anastacia ha condiviso il brano con il vincitore di “The Voice” ungherese Viktor Kiraly, rendendo ulteriormente speciale questo concerto, già particolare per la presenza dell’Orchestra Sinfonica che ha suonato le hit di Anastacia di fronte ai 10 mila spettatori. (Video)

9) Il duetto a sorpresa con Natalia
Anastacia il 26 giugno era sul palco belga di Genk quando sul finale del concerto è entrata Natalia, collega e amica della cantante ormai da oltre 6 anni. Era da un po’ che le due non si incontravano sullo stesso palco, così quella sera hanno regalato al pubblico il duetto della hit “I’m Outta Love” con la solita complicità che le contraddistingue! (Video)
Fuori Top10 segnaliamo il backstage legato a questa posizione: infatti Natalia e Anastacia hanno dato sfogo alla loro follia realizzando un esilarante video condiviso sui social: "OMG such a big...".

8) "Dark White Girl" live per la prima volta
Dark White Girl” è una canzone che è entrata nel cuore dei fan di Anastacia sin da quando è stata pubblicata come B-Side del singolo “Stupid Little Things”. Quando la cantante l’ha inserita tra i brani a scelta da eseguire sul palco ha realizzato il sogno di molti: la traccia è stata, infatti, subito gettonata ed Anastacia l’ha cantata per la prima volta proprio in Italia, nel concerto di Taormina del 22 luglio. (Video)


7) Il discorso ai fan
In questo tour sono state protagoniste anche molte parole importanti, infatti ci sono stati 2 discorsi molto toccanti che Anastacia ha rivolto ai fan: il primo è avvenuto durante il concerto di Milano del 4 aprile; in seguito alla standing ovation del pubblico la cantante ha ringraziato per l’affetto e la lealtà dimostrata, e il secondo discorso è avvenuto durante l'ultimo concerto a Ostuni, in cui ha dichiarato di sentirsi onorata per l'amore e per il rispetto che i suoi fan hanno nei suoi confronti da così tanti anni. (Video)

6) "Time" live per la prima volta
Time” è un brano che già è stato protagonista di un tour, il “Live at Last” nel 2004, ma era stato proposto con una semplice video clip nei maxischermi. Proprio per questo motivo, nel momento in cui è stato possibile sceglierla nell’applicazione, i fan sono stati davvero entusiasti. Di seguito vi proponiamo la prima esibizione avvenuta durante il concerto di Straubing in Germania il 4 luglio.

5) Il discorso sul terrorismo
In seguito agli attentati terroristici del primo luglio a Dacca (Bangladesh) Anastacia ha deciso di inserire in scaletta un suo personale messaggio contro il terrorismo prima di ogni performance di “You’ll Never be Alone”. Nel discorso introduttivo la cantante afferma che non dobbiamo farci impaurire dal terrorismo perché noi siamo più forti.

4) "One Day in Your Life"con i fan
La vera novità di questo tour, oltre alla song choice tramite l’applicazione, riguarda “One Day In Your Life”; infatti, il brano che ha chiuso la scaletta di ogni concerto, è stato eseguito in duetto con dei fan scelti all’ultimo momento tra il pubblico. In questa classifica riproponiamo l'esibizione del 6 aprile a Bolzano. (Video)


3)  La madre Diane canta "Danny Boy"
Siamo arrivati al podio della Top10. Anastacia, prima della tappa a Dublino, aveva annunciato l’arrivo di sua madre Diane (irlandese doc) da Los Angeles, e noi già avevamo previsto che sarebbe accaduto qualcosa sul palco. L’8 maggio, infatti, per la festa della mamma, Diane ha avuto l'occasione di cantare sul palco un’intima esibizione di “Danny Boy”, ballata popolare irlandese a cui entrambe sono legate per il ricordo del nonno di Anastacia. (Video)

2) Lo slogan "Who don't jump is not a Freak yeah!"
Al secondo posto di questo intenso tour abbiamo inserito un momento particolare che rappresenta più o meno un po' tutte le fan action pensate per sorprendere Anastacia. In questo caso si tratta del concerto del 6 luglio a Carpi, in cui i fan (compresi noi di Sprock Anastacia) a metà spettacolo hanno lanciato a gran voce un nuovo slogan “Who don’t jump is not a Freak yeah!”. Il batterista Steve è stato subito complice tenendo il tempo e poi anche Anastacia che, dopo aver compreso, si è messa a ripeterlo entusiasta assieme a tutti. (Video)

1) Il tributo a Prince
Indubbiamente è stato uno dei momenti più intensi dell’Ultimate Collection Tour; proprio per questo abbiamo deciso di inserire il tributo a Prince al primo posto dei momenti più belli di questa avventura. Anastacia il 21 aprile in occasione della triste notizia riguardante la morte di Prince ha voluto omaggiarlo, a Lussemburgo, con una impeccabile e commovente esibizione di “Purple Rain”. (Video)

Questa è la nostra personalissima Top10 dell’Ultimate Collection Tour! Ovviamente ci sono tantissimi altri momenti speciali che hanno caratterizzato questo Tour, dalla coreografia di “Why’d You Lie to Me” alle altre performance pazzesche; proprio per questo potete dirci quali sono, secondo voi, le posizioni che condividete e quali altri momenti avreste inserito per rappresentare il viaggio di Anastacia degli ultimi mesi!

Lorenzo