18 febbraio, 2017

INTERVISTA» "MI SENTO UNA SCOZZESE"

Anastacia ha rilasciato un’intervista per il The Scottish Sun ed ha parlato del suo legame con la Scozia. La cantante ha affermato di sentirsi come una scozzese perché Lulu, la leggendaria attrice e cantante di Glasgow con cui ha intrapreso il tour "Here come the girls" nel 2010, è per lei come una famiglia.

Mi sento scozzese dopo che la mia amica di Glasgow Lulu mi ha insegnato il gergo. Lulu è praticamente una famiglia per me. Siamo davvero vicine e la andrò a visitare poco prima di dare il via al tour del Regno Unito. Ora sta a Londra, ma Glasgow era la sua città, quindi lei è una Weegie, o come lo chiamate voi. 
Quando inizia a parlare prendo un po' di slang scozzese - ma me ne dimentico sempre, così prima di andare sul palco in Scozia, chiedo un po' alla sicurezza o al personale addetto alla ristorazione di dirmi un po' di slang in modo che il mio non suoni come una scema. E' un onore stare nel vostro territorio per cui voglio omaggiarvi". 

Nonostante la sua partecipazione di sei settimane a Strictly, Anastacia ammette che non ci sarà l'introduzione di eventuali nuovi passi di danza per il suo show. Ha scherzato: "Tornerò a fare di sicuro il mio valzer - ho pensato che andrebbe molto bene con 'Left Outside Alone'.
No, vorrei poter danzare di più, ma dovrei avere Brendan insieme a me. E' stato il motivo per cui sembrava che stessi addirittura ballando bene". 

Anche se è uscita a metà della gara, Anastacia spiega che Strictly l’ha aiutata a superare le cicatrici emotive lasciate dopo la mastectomia: "Ho staccato per uno o due anni a causa della seconda diagnosi di cancro al seno. Ci sono state un paio di pause nella mia carriera per motivi di salute. Ma sento veramente di aver avuto di nuovo un sacco di fiducia nel mio corpo grazie a Strictly dopo la mia mastectomia e ricostruzione del seno; muovendo il mio corpo in un certo modo ed entrando in contatto di nuovo con i miei muscoli nella parte superiore del mio corpo. Penso che stare nel programma ha permesso che i vecchi movimenti di Anastacia siano di nuovo sul palco”.

Ma insiste che non ci sarà alcun ballo folle perché deve colpire con le sue note alte: "Non ho intenzione di iniziare la JLo-zzazione con il mio sedere di fuori. Il mio modo di cantare non permette di fare questi passi di danza folli e raggiungere le note - è per questo che Adele sta al microfono e canta, non possiamo sgambettare. Ho i miei piccoli momenti - Sono un po' più Tina Turner che Adele, ma non sono Beyoncé”. 


Anastacia, che ha ottenuto il successo mondiale nel 2000, oggi ammette che la vita in tour è molto diversa rispetto agli inizi, ed anche mantenere le relazioni e le amicizie è più facile grazie ai social media, non sentendo così la nostalgia della sorella: “Ora la cosa buona di internet è che puoi fare FaceTime, o andare su Facebook. E' molto diverso da quando ho iniziato a fare tour. 
Mia sorella ha iniziato il tour con me come mia personal trainer e massaggiatrice, perché è il suo mestiere, ma poi, lentamente ma inesorabilmente, si è resa conto che c'erano un sacco di persone che in realtà non facevano i miei interessi. E lei si è trasformata in mia assistente personale - fa tutto ed è assolutamente incredibile. Non ti senti più in colpa di non andare a casa. Di solito vado a casa ogni tre mesi, ma adesso sono forse due settimane in totale. Non c'è nessun motivo per tornare - e se la famiglia vuole venire a vedermi, io ne sono felice". 

Anastacia porterà il suo Ultimate Collection Tour a Glasgow ed Edimburgo e pensa che i fan scozzesi compensino il clima inclemente. Ha detto: "Le vostre personalità sono tutte così solari che non è necessario il sole vero e proprio. Trovo che il popolo scozzese sia così divertente e felice tanto che sono molto entusiasta per i miei spettacoli in Scozia. Voi siete ottimi per una risata e un buon momento - devo solo portare il mio gioco-A. 
Non riesco a visitare la Scozia molto spesso. Arrivando di fretta è tutta una questione di clima e di quanto tempo resto. La band a volte ha modo di fare più escursioni di me, quindi devo viverle indirettamente attraverso loro. Mi piace assicurarmi di prendere ogni nota che il pubblico si aspetta - voglio dare ogni singola goccia di energia. Così cerco di non fare troppo nel frattempo perché può togliere qualcosa dalla mia performance sul palco. Mi rifiuto di avere la gente che paga un biglietto e offrire un mezzo spettacolo - non è da me, sono della vecchia scuola”.

La cantante deve tenere il passo con il suo frenetico programma: "Non sono ancora del tutto sicura del mio programma - tutto quello che so è che comincio a marzo e finisco da qualche parte nel mese di agosto. Ho iniziato a scrivere il nuovo album - per lo più in Svezia - e poi mi dirigo da lì per iniziare il tour in Germania. 
Sto per essere molto occupata ed è la prima volta per me restare in modalità tour e modalità album. Ho detto al mio manager 'Ho quasi 50 anni lo sai?' - È pazzesco”. 
Pur non essendo arrivata ancora ai 50 anni, Anastacia ha grandi progetti per il suo compleanno d'oro, ha dichiarato: "Siate pronti, avrò un 50° compleanno molto divertente. Non so cosa farò, ma il mondo sta per saperlo!".

Anastacia la prossima settimana farà ritorno in Europa: esattamente il 20 febbraio! La cantante, infatti, andrà a Monaco di Baviera per un concerto privato.

Lorenzo