11 febbraio, 2017

INTERVISTA» "OGGI SONO SAGGIA E CONSAPEVOLE"

Anastacia ha rilasciato una nuova intervista per il noto sito britannico Daily Mail, in cui racconta quanto il programma Strictly l’abbia fatta sentire di nuovo donna e come il percorso della doppia mastectomia le abbia salvato la vita, nonostante le abbia lasciato una “cartina stradale” di cicatrici. Durante l'intervista si apre più approfonditamente riguardo un nuovo intervento subito. Qui la nostra traduzione integrale.

"La cantautrice americana Anastacia non è mai stata una tipa timida e riservata, per cui non c'è da meravigliarsi se per descrivere se stessa usa definizione colorita: “Mi considero la Liz Taylor della musica” dice con una risata di cuore. Non, ovviamente, perché come la star del cinema abbia accumulato una vasta collezione di ex mariti o gioielli sbalorditivi. Ma la sua affinità deriva da qualcosa di completamente meno desiderabile. Come dice Anastacia: “Lei ed io abbiamo avuto un sacco di malattie in comune - ma gli abbiamo dato un aspetto molto glamour”. 

Nessuno potrebbe competere molto con lei su entrambi i lati: da adolescente le è stata diagnosticata la malattia di Crohn, una malattia a lungo termine che causa l'infiammazione del sistema digestivo e che ha imposto la rimozione di una parte del suo intestino. Anastacia ha combattuto due volte il cancro al seno e tre anni fa, si è sottoposta ad una doppia mastectomia, che l'ha lasciata, come dice lei, con un “cartina stradale” di cicatrici. Poi c'è la SVT, o tachicardia sopraventricolare, un disturbo cardiaco che porta il cuore di Anastacia a battere tre volte più veloce rispetto al normale e per cui, rivela qui per la prima volta, ha subito un intervento chirurgico lo scorso anno. “Probabilmente entrerò nel dettaglio su questo ad un certo punto, ma per ora posso solo dire, ehi, è tutto passato, sono in buone condizioni” (ride).
L'ironia è che lei lo mostra: abbronzata, curata e molto piccola - è di poco più di 1 metro e 57 cm - Anastacia irradia lo star bene di una ragazza Californiana. “Questo può essere la parte frustrante di essere a volte malata,” dice “Come con il mio Crohn, quando ho un grande riacutizzazione divento più magra e quindi le persone mi dicono che sto bene, ma questo è perché non ho potuto mangiare correttamente per settimane. Questa è vita per te, non è vero?”.

Di sicuro è di buon umore oggi, in parte perché è entusiasta per il tour nel Regno Unito di questa primavera. Come suggerisce il titolo, l’Ultimate Collection Tour prevede il suo cantare a squarciagola dei suoi più grandi successi come “Sick and tored”, “Left outside alone” e “I’m outta love”. Per restare aggiornata, però, ha anche lanciato la sua applicazione, che permette ai suoi fan di votare per una delle tre canzoni che non sono sulla tracklist. “Sappiamo che sarà una delle tre ogni sera, ma non sappiamo quale ha vinto fino a quando siamo sul palco,” dice “E’ così divertente”. 
Questa parte è la seconda metà di un tour che la cantante ha iniziato l'anno scorso prima di prendersi una pausa ed immergersi nel mondo glitterato di Strictly. Firmare per il programma ha significato portare Anastacia fuori dalla sua zona di comfort, oltre che a dare rilievo al lavoro della Cancer Research UK, a cui ha donato il suo compenso. E ciò lo ha fatto in maniera estremamente efficace, anche se per ragioni non previste da Anastacia: a un certo punto si è dovuta ritirare dal danza-off con il suo partner Brendan Cole dopo i timori di aver strappato le sue cicatrici della mastectomia. Ha continuato a resistere un altro paio di settimane prima di essere eliminata alla fine di ottobre, ma alcuni spettatori scontenti hanno detto che era ingiusto che fosse rimasta più tempo nella competizione, comportando l’uscita dallo show di un altro concorrente. 
Oggi è ottimista a riguardo, sottolineando che non aveva realmente scelta: “Ho pensato che fosse un muscolo dolorante e ho aspettato che passasse, ma è progressivamente peggiorato. E poi ho sentito un nodulo che sapevo non poteva essere il cancro, perché non avevo alcun tessuto mammario a sinistra,” spiega “L'ironia è che Strictly è arrivato in un momento perfetto ed ho pensato che sarebbe stato un bel modo per aumentare la consapevolezza sul cancro al seno - ma non sapevo che avrei potuto danneggiare la vera parte del mio corpo che avevo il terrore di perdere, e che era il motivo per cui stavo facendo lo spettacolo. Quindi credo che non lo avrei potuto programmare meglio” sorride. 
E lavorare con Brendan è stato anche un vantaggio, dice: “Abbiamo riso un sacco - ha un grande senso dell'umorismo e mi sono sentita a casa perché amo ridere. Non è stato facile per lui affrontare la mia situazione di salute, anche se ironicamente lo ha passato su se stesso quando è stato ricoverato in ospedale con una infezione polmonare. Così ho detto a lui, ‘ti stai mettendo nei miei panni, vero?’.” 

La partecipazione allo spettacolo è stato anche il modo per Anastacia di rivendicare il suo lato femminile dopo i suoi interventi chirurgici - una mastectomia parziale nel 2003, seguito da una doppia mastectomia dieci anni più tardi - così come è, portata dal suo nuovo corpo 'ricostruito'. 
Per la ricostruzione del seno le hanno dovuto prendere i muscoli di altre parti del corpo: “Non è così facile usare la mia parte superiore del corpo come chi l’ha costruita normalmente,” dice “I miei muscoli della schiena sono stati rimossi e collocati sotto le braccia e sulla parte superiore delle mie protesi per ricostruire il seno. Quindi non necessariamente mi muovo allo stesso modo. Sapevo che sarebbe stata una prova. Ho anche cicatrici abbastanza grandi sulla schiena e se fossi rimasta nello show forse le avrei rivelate in un modo che mi fosse incoraggiante. Sentivo che questo spettacolo, che ha a che fare con capelli, make-up, vestiti - tutte le cose femminili – mi avrebbe aiutato a trovare un po' la femminilità che ho perso lungo la strada e anche avrebbe aiutare altre donne a sapere che va bene così. Ma ero veramente fuori dalla mia zona di comfort”.


Non ha avuto modo di mostrare le sue cicatrici a Strictly, però lo ha fatto poco dopo aver lasciato lo show, posando nuda per una rivista in un coraggioso servizio fotografico. Poi, almeno, ha saputo che la lacerazione alla cicatrice non era così grave come ha pensato inizialmente: “In un primo momento abbiamo davvero pensato che fosse in un posto dove avrei potuto perdere il mio seno ricostruito. In effetti, si è rivelato essere "il miglior scenario peggiore" – ovvero che anche se è stato doloroso sarebbe guarito”. 

Sto ancora esercitando le mie braccia su per i muri per mantenere elastici i muscoli trapiantati, e sento ancora lo stress in quella zona, ma l'unico modo per superarlo è quello di continuare. Quando ho avuto l'operazione ho dovuto imparare di nuovo come piegarlo verso il basso, come guidare una macchina... è tutto molto diverso quando non si ha i muscoli dove si hanno di solito”. Non si sta lamentando - che non è lo stile di Anastacia. Nel corso della nostra chiacchierata, scherza sulle sue 'tette bioniche' ed è assolutamente una questione che riguarda quella che doveva essere la decisione straziante di avere una doppia mastectomia. “Non l’ho vista in questo modo,” insiste “Quando mi è stato diagnosticato la seconda volta, avrei potuto subire un’altra mastectomia parziale, ma avrei dovuto fare chemio e radioterapia e prendere medicinali per il resto della mia vita. Questa scelta non sembrava entusiasmante, anche se per mantenere il mio vero seno. Una volta che avrei effettuato la mastectomia, mi hanno detto, ‘pulita di tutto, non avrai mai più il cancro al seno’. Questo valeva tutto”. 

Anastacia non ha mai permesso che i suoi problemi di salute si fermassero nella sua strada. Dopo essere cresciuta con il fratello Brian e sorella Shawn a Chicago e New York, ha iniziato la sua carriera nella danza in video pop prima di trovare lavoro come corista. Ha ottenuto il suo primo contratto discografico all'età di 30 anni, dopo aver preso parte al talento show di MTV The Cut, raggiungendo la finale. Il suo album di debutto Not That Kind, pubblicato nel 2000, è stato platino quattro volte e la vide incoronata come nuova artista femminile pop con miglior vendite al mondo ai World Music Awards 2001. Ha continuato a riempire gli stadi in tutto il mondo, ma, dietro le canzoni determinate ed il suo marchio di fabbrica con pancia scoperta e top aderente, giacevano un mucchio di insicurezze. “Non ho mai pensato di essere abbastanza carina. Non ero alta, non ero magra, ero molto formosa e muscolosa,” dice “Quindi volevo essere tutto quello che non ero”.

Questa insicurezza è andata avanti nei suoi trent’anni, decennio in cui ha trovato il successo internazionale, anche se gli ultimi dieci anni, si sono rivelati particolarmente agitati: problemi di salute a parte, Anastacia si è anche separata con la sua etichetta discografica, così come nel 2010, dopo una breve durata del matrimonio di tre anni, ha divorziato dalla sua guardia del corpo inglese Wayne Newton. “L'ironia è che nel 2006 e nel 2007 la mia carriera era al suo apice, ma è stato un periodo di confusione. Sicuramente non ho provato un senso di autostima. Ma ho cominciato ad abbracciarmi e a prendermi per quello che sono”. 
Il divorzio, in particolare, ha portato con sé la consapevolezza del fatto che il suo successo è venuto a scapito della sua vita personale. “Ma non mi infastidisce affatto, non nutro alcun ripensamento,” insiste “Questa era la mia scelta e so che era giusta”. E se arrivasse il ‘Signor Incredibile’ però? “Mi aprirei a lui, ma il ‘Signor Incredibile’ deve capire che la ‘Signora Incredibile’ ha anche la sua vita. Le nostre vite sono compatibili una con l'altra? Se lo sono, bene. In caso contrario, non funzionerà”. 

Anche quando si parla di bambini traccia una linea, nonostante due anni fa abbia detto che non aveva escluso di prendere in considerazione la maternità surrogata o l’adozione come modo di avere una famiglia tutta sua. “Guarda, sto per diventare 50enne in un paio di anni. Ho avuto 700 cose che non andavano in me: davvero non farò un figlio ora. Quindi, se incontrassi ‘Mr Incredibile’ deve avere avuto i suoi figli,” dice “Devo essere consapevole di ciò che un bambino merita e non posso garantire che sarò la mamma più sana del mondo”. 

Per quanto riguarda il grande 5-0, scopriamo che non la spaventa: “Fatti sotto,” dice “Ho un sacco di autostima e consapevolezza in questi giorni. E la saggezza. Ho sentito quella parola tutto il tempo quando ero giovane - con l'età arriva la saggezza - e ho pensato che faceva schifo. Nessuno ha voglia pensare alla saggezza quando si è giovani. Ma non ti rendi conto quanto ci si può sentire tranquilli senza pensare a troppe cose. Quindi non sono più là fuori al meglio, ma c'è un tempo e un luogo”. 

In questi giorni si prende ancora più cura di se stessa: quando è lontano dalla sua casa di Los Angeles, è accompagnata dalla sorella Shawn che cucina per lei. Ha anche rinunciato all’alcol da quando ha fatto la mastectomia. “Ora penso di dover selezionare e scegliere il farmaco che va nel mio corpo, e così ho deciso di non scegliere l'alcol. E' molto facile prendere un bicchiere di vino per rilassarsi, ma per me è meglio di no”. 
Non fraintendete, però: Anastacia non è una guastafeste. Ama i pub inglesi e rivela che qui sta spesso 'al pub'. Sul serio? “Onestamente, non bevo, ma mi piace andare con gli amici,” dice “Amo i pub britannici.” Infatti, se non fosse stato per il nostro tempo fastidioso avrebbe anche potuto considerare di abitare qui qualche anno. “Mia sorella ed io siamo state attratte dal periodo di caldo che avete avuto per un minuto l'anno scorso. Eravamo tipo, ‘Questo è incredibile, abbiamo bisogno di comprare un appartamento in Inghilterra’. Ma poi abbiamo pensato, ‘OK, calma, è Londra. Ad un certo punto il clima cambia in pioggia’. Così non è successo”. 
Comunque, mai dire mai. “Oh assolutamente,” ammicca. “Non si sa mai”."

Lorenzo