19 settembre, 2017

INTERVISTA» "VORREI HIGHER LIVIN COME SINGOLO"

Anastacia ha rilasciato una nuova intervista per il sito olandese winq.nl, ed ha raccontato sopratutto il suo rapporto con la comunità gay e la voglia di lanciare "Higher Livin" come secondo singolo estratto dell'album Evolution, accompagnato da un remix per le discoteche. Ha aggiunto, inoltre, alcuni dettagli sull'amicizia con Michelle Visage e sul bizzarro compleanno organizzato per sua madre. Ecco la nostra traduzione.

Il tuo ultimo album sembra essere il più personale fino ad oggi. 
Ho sempre fatto musica personale, ma è passato molto tempo da quando ho fatto un album in cui emerge la stima per se stessi. Brani come "I'm Outta Love" e "Paid My Dues" già avevano quell’energia. Ho cantato canzoni a cui non avrei mai rinunciato. Negli ultimi anni ho cercato spesso di fare un ritorno sulle scene, ma sono stata interrotta dalla mia salute. Ci sono voluti alcuni anni, ma adesso mi sento come se fossi tornata totalmente nuova. È stato un viaggio difficile, molto pesante, ma mi sento ancora Anastacia. 

Hai scritto la canzone “Boxer”, in cui canti che sei una sopravvissuta di nome e non abbandoni mai la lotta. 
Questo è davvero il brano della nuova Anastacia. La canzone racconta la mia storia. So che ci sono molte persone in giro con problemi simili. Per alcuni è una lotta ogni giorno avere un sorriso sul volto. Tutto è riassunto in questa canzone. 

Molti della comunità LGBT possono riconoscersi. 
Ci credo molto. Sono un’importante sostenitrice della comunità LGBT. Volevo scrivere una canzone che gli desse coraggio. Di una delle ultime canzoni dell'album, "Higher Livin", vorrei farne un remix da discoteca. Non mi importa come andrà la canzone nelle classfiche; ho già detto alla mia casa discografica che questo dovrebbe essere il mio prossimo singolo. Devo trovare un dj adatto: dobbiamo remixarlo! Spero che la canzone significhi qualcosa per la comunità, voglio sentirla in tutti i club gay. 

Il primo singolo, "Caught in the Middle", sembra come una canzone da Eurofestival con i suoni medio orientali. Vuoi raggiungere un nuovo mercato? 
Non ho pensato a questo, ma credo che la canzone sia molto bella. La melodia mi fa pensare a “Sick and Tired” del 2004. “Caught in the Middle” è il mio nuovo modo di aggiungere altre influenze a una canzone di Anastacia.

Sei da diciassette anni nel settore della musica e i tuoi giorni di gloria sono stati agli inizi di questo secolo. Vorresti tornare a quel grande successo?
Se facessi nuovamente quell'enorme successo con questo album, penso che sarebbe davvero fantastico. Non succede? Va bene lo stesso. Non ho grandi aspettative. Sarò davvero sorpresa, quando improvvisamente inizieranno a far circolare la mia musica in America!

Sì! Come mai non avresti mai avuto un grande successo nel tuo paese d'origine? 
A volte sono stata in fondo alle classifiche. Se la mia etichetta mi informa, ne sono sempre stupita. Non pensavo che sapessero che sono ancora viva [Ride]. Per gli americani, non sono certamente Rihanna o Selena. In Europa, la mia musica è compresa meglio.

Sembri ancora esattamente come venti anni fa. Fai molte cose per mantenere la tua voce in buone condizioni? 
In realtà no, non ho mai seguito lezioni di canto e non ho mai riscaldato la mia voce prima di stare sul palco. Quando sono stanca o malata bevo l'acqua calda con il miele, cerco di usare bene il mio tempo libero. Quindi non esco di sera, trascorro le serate nella mia camera d'albergo, infatti Netflix è il mio amore segreto!

Sembra anche che tu sia una grande fan delle Drag Queen.
Oh mio Dio! Enormemente. Michelle Visage [sidekick di RuPaul nel Drag Race di RuPaul - rosso.] È praticamente la mia "ragazza da ragazza"! Le ho appena inviato una foto porno di un tipo camionista, coperto di foto sexy, con il suo nome. "Hey, è il tuo tour-bus?" ho detto. Immediatamente mi arriva la risposta: "Quel bastardo, ce li ha rubati!" Ci conosciamo da secoli e sono così felice del fatto che lei ha molta fortuna con Ru. Loro due sono fermamente fedeli alla loro battaglia. A proposito, hai appena detto che la mia canzone "Caught in the Middle" ti ricorda l'Eurofestival. Ho belle notizie per te: sarò sul palco con Conchita Wurst. Poche settimane fa l'ho conosciuta per la prima volta e ho immediatamente chiesto al mio manager di lavorare con lei. Conchita è grande. 

Hai spesso cantato in Gay club e hai anche camminato con la Pride Parade in passato. Da dove viene questo supporto nei confronti della comunità di LGBT? 
Dipende tutto da come sono stata educata. Mia madre è cantante lirica da teatro, è aperta e educa i suoi figli in modo che siano liberi. C'erano ragazzi chiamati Sally e ragazze che chiamavano Larry: c'erano persone nere, persone asiatiche: non era po così strano se qualcuno aveva un ragazzo o un nome di ragazza. Il commercio non è mai stato un problema, ho molti problemi con persone razziste o bulli, penso che la comunità gay ha sempre mantenuto un suo orgoglio, anche in tutte le cose terribili che ci sono state negli ultimi anni e che accadono ancora. La comunità emana sempre una grande positività e mi piace.

Un’altra cosa: abbiamo sentito che hai invitato delle drag per il 70° compleanno di tua madre, che imitavano i suoi artisti preferiti. E’ vero? 
Ho ringraziato Michelle, erano le sue ragazze. L'ho chiamata e le ho chiesto se mi poteva consigliare alcune drag da invitare. Poi ha immediatamente detto che avrebbe organizzato tutto lei. Mia madre è nata il Giorno di San Patrizio, quindi la gente è particolarmente ubriaca. La maggior parte di loro non ricorda bene la serata. Per il suo 70° compleanno, li ho invitati a casa mia per la cena. A un certo punto la musica è iniziata ed è comparsa Cher. Poi Barbara Streisand e Judy Garland. C'era anche qualcuno che mi ha imitato.

Lorenzo e Francesco